Ragnatele nel capannone? Ecco come eliminarle

L’immagine di un’azienda non passa solo dalla qualità dei suoi prodotti, ma anche dalla gestione dei propri spazi produttivi. Sporco accumulato e ragnatele non sono certo un buon biglietto da visita in caso di visite, controlli o, più semplicemente, per il benessere quotidiano e la salute di operai e impiegati. Ecco perché la pulizia dei capannoni e in particolar modo la rimozione ragnatele devono essere considerate come interventi a scadenza periodica e vanno eseguite da personale specializzato, con attrezzature specifiche e nel rispetto delle normative vigenti.


Ragnatele naturali e ragnatele della polvere: un pericolo per la salute e per lo stabilimento

La buona immagine dei locali non è l’unico fattore per cui l’igiene e l’eliminazione delle ragnatele dal posto di lavoro sono processi importantissimi. Uno dei vantaggi di un capannone pulito è infatti anche la possibilità di conservare l’immobile, i macchinari e gli ambienti di lavoro in buono stato, evitando di accelerarne il deterioramento.
Oltre al buono stato dello stabile e delle attrezzature, è bene anche mantenere l’ambiente igienico per assicurare la salute e il benessere dei dipendenti, mettendoli al riparo dalla possibilità di sviluppare allergie o altre condizioni respiratorie.
In ambiente industriale è possibile individuare, oltre alla classica ragnatela che tutti conosciamo, tessuta dai ragni, anche una seconda tipologia. Si tratta della cosiddetta “ragnatela della polvere”, formata dall’accumulo di pulviscolo o di micro-residui di tessuto, per via dell’azione di grassi o altre sostanze presenti in ambienti industriali.
Entrambi i tipi di ragnatela tenderanno ad accumulare con il tempo polvere, pulviscolo, smog, insetti e molti altri elementi presenti in sospensione. Questi elementi torneranno a muoversi nell’aria respirata da chi opera nel capannone ogniqualvolta la ragnatela verrà mossa, anche semplicemente dagli spostamenti d’aria causati da macchinari o persone in movimento.
Per prevenire questo genere di problematiche una corretta deragnatura, eseguita con prodotti specifici, ritarderà la ricomparsa delle ragnatele appena rimosse, garantendo così un ambiente più pulito e più salutare per più tempo.


Deragnatura e interventi in altezza

Le ragnatele tendono naturalmente a crearsi e svilupparsi negli spazi più lontani dal passaggio di uomini e macchinari, spesso a diversi metri di altezza e, più in generale, in tutti quei luoghi difficili da raggiungere come soffitti, controsoffitti, angoli o anfratti. Questo avviene soprattutto in aree industriali in cui sono presenti linee produttive, macchine, mezzi e scaffalature.
Se per la pulizia domestica delle ragnatele basterebbe un deragnatore allungabile, a livello industriale tutto è esponenzialmente più grande ed è quindi necessario l’intervento di personale preparato per agire efficacemente e in sicurezza, in modo da salvaguardare sia l’operatore sia il sito produttivo. Per questo motivo per una corretta pulizia e igienizzazione occorrono macchinari di ultima generazione e strumenti performanti ed efficaci, utili per far fronte a ogni esigenza.
Ogni edificio, sia esso un capannone, un magazzino o un cantiere, presenta delle caratteristiche strutturali specifiche. Gli operatori di Consorzio Alveare si occuperanno di analizzare il tuo sito produttivo attraverso un sopralluogo prima di procedere con le opere di pulizia, per garantire il miglior risultato in tempi adeguati e con il minor disturbo. Consorzio Alveare è a disposizione al numero 331 873 6291 per aiutarti!