Come sopravvivere al cambio armadio autunnale!

C’è ancora qualche giorno di estate di fronte a noi, ma qualche pioggia improvvisa e un calo di temperatura inatteso ci hanno già avvisati: ormai l’autunno è alle porte. E se per molti la fine dell’estate evoca torpore e svogliatezza, ancora più persone hanno in uggia il momento del cambio armadi stagionale.

Eh, sì: sta cambiando il tempo e, anche se qualche breve ondata di caldo fuori stagione può ancora sorprenderci, è arrivato il momento di togliere da cassetti e armadi gli abiti leggeri e le scarpe aperte per lasciare spazio a felpe, maglioni, scarponi e calzoni lunghi! Ecco qualche consiglio per affrontare il cambio di stagione senza lasciarsi prendere dallo scoramento.

Prendetevi il vostro tempo

È il comandamento numero uno: il cambio armadio richiede tempo e va fatto con pazienza. Meglio dopotutto togliersi il fastidio in una sola seduta, per quanto noiosa, che vivere per settimane in un limbo di confusione tra abiti estivi e invernali. Anche perché questo è il momento giusto per fare un censimento personale dei propri abiti e valutare quali effettivamente usate: per quanto a volte possa essere spiacevole privarsi di un ricordo o un regalo, è inutile che vestiti che non ci stanno più e che non avete utilizzato per anni restino a fare disordine e occupare spazio utile.

Svuotate tutto l’armadio, valutate abito per abito quanto è probabile indossarlo nella stagione a venire e cestinate senza pietà i vestiti che non utilizzerete più: se vi spiace buttarli, può essere un’idea quella di regalarli ad associazioni di volontariato o portarle al mercatino delle pulci più vicino. E gli altri? Tenete da parte quello che va riparato o ritoccato, e riponete in scatole o buste di nylon tutto quello che va invece messo via, in modo da evitare che durante la stagione invernale si possa depositare polvere.

Un occhio di riguardo alla pulizia

Svuotare tutto l’armadio è importante non solo per rendersi conto della situazione complessiva del tuo guardaroba, ma anche per pulire a fondo l’armadio stesso, eliminando polvere, peli o insetti morti che si possono essere depositati nel corso della stagione. Pulite, lasciate le ante aperte a prendere aria intanto che fate la cernita dei vestiti, e prima di richiudere ricordatevi di inserire negli spazi dei prodotti anti-tarme.

Ce ne sono di ogni tipo: sacchetti, cartoncini, palline, pastiglie e diffusori da appendere. Oltre a tenere lontani i fastidiosi insetti che potrebbero insidiare i tuoi vestiti, rovinandoli irrimediabilmente, molto spesso i prodotti anti-tarme hanno anche un effetto aromatico, per riporre sempre i vostri vestiti in un luogo fresco e profumato.

Organizzazione e pianificazione

È arrivato il momento di riporre gli abiti fuori stagione e le scarpe che non utilizzeremo. Sarà importantissimo riporli in ordine, per evitare che possano stropicciarsi o rovinarsi, e catalogare per quanto possibile vestiti e scarpe da mettere via. Un’organizzazione ben fatta è un investimento sul futuro: tra sei mesi dovrete rifare il cambio di armadio al contrario e ringrazierete del tempo speso a catalogare e sistemare i vostri vestiti!

Vorreste fare il cambio armadio autunnale, ma proprio non avete tempo (o voglia!)? Una buona idea può essere quella di rivolgervi a un professionista di pulizie, che possa prendersi carico del cambio di stagione e assicurarvi una pulizia di livello professionale agli armadi. Consorzio Alveare offre dei pacchetti da 20 ore di pulizia e cambio armadi, con sopralluogo gratuito. Cosa aspettate? Contattateci subito chiamando il 331 873 6291!